Via Santolo Riemma, 4 - Acerra (NA)

Centro Direzionale, Napoli - Isola F12 | VI Piano | Int. 68

Centro Direzionale, Napoli - Isola F12 | VI Piano | Int. 68

STUDIO LAUDANDO PORTA IL CONSORZIO DI BONIFICA E GEFIL IN TRIBUNALE

STUDIO LAUDANDO PORTA IL CONSORZIO DI BONIFICA E GEFIL IN TRIBUNALE

Posted: Marzo 21, 2016
Category: Fermo illeggittimo

Costretto a comprare una nuova auto per recarsi al lavoro e a pagare una seconda polizza assicurativa, ma il contribuente aveva già dimostrato davanti alla legge di non dovere nulla al Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno.

Nonostante la sentenza favorevole contro i contributi pretesi dal Consorzio di Bonifica, la Gefil società di riscossione, non esitava ad inviare al contribuente vittorioso un preavviso di fermo amministrativo.

Il nostro assistito in seguito alla notifica di una ingiunzione di pagamento dalla Gefil s.p.a. che gli chiedeva il pagamento della somma di importi per contributi consortili derivanti dal ruolo del Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno per gli anni 2006, 2008, 2009 e 2010, faceva ricorso presso la Commissione Tributaria Provinciale di Caserta.

La prima sentenza favorevole. Il ricorso veniva accolto e per l’effetto annullato l’atto impugnato, condannando il Consorzio al pagamento delle spese legali.

Oltre al danno la beffa. Nonostante la sentenza favorevole e l’annullamento dell’atto, dopo 7 mesi il contribuente si vedeva recapitare un preavviso di fermo amministrativo dalla Gefil, per gli stessi contributi consortili che aveva impugnato in precedenza vincendo.

Dialogo tra sordi. Il nostro assistito comunicava con pec e fax l’illeggitimità del preavviso di fermo, ma il fermo veniva eseguito ugualmente. Nonostante altre comunicazioni al Consorzio il fermo non veniva cancellato prontamente.

Costretto ad acquistare una nuova auto. Il contribuente si vedeva così costretto ad acquistare una nuova auto per soddisfare le ineluttabili esigenze di spostamento per effettuare i turni lavorativi, pagando una seconda polizza assicurativa oltre quella da poco rinnovata sulla vettura sottoposta illegittimamente a fermo.

Da parte del Consorzio di Bonifica e della Gefil un comportamento assolutamente scorretto, per questo, su mandato del nostro assistito si è proceduto con la citazione in tribunale.

Seguiranno aggiornamenti.

SEI STATO VITTIMA DI UN’INGIUSTIZIA SIMILE? DIFENDITI!

COMPILA IL MODULO DI CONTATTO

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Hey, like this? Why not share it with a buddy?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.



CHI SIAMO

__________________

Lo Studio Legale Laudando offre una vasta gamma di servizi
e di consulenza legale. Rinomato a livello nazionale, il nostro
obiettivo principale è la soddisfazione del cliente e stabilire con
esso un rapporto chiaro, sereno e di fiducia.






ULTIMI POST


DOVE TROVARCI

__________________

ACERRA
Via Santolo Riemma, 4
Tel. 081 520 9150
Email avv.antoniolaudando@studiolaudando.it

NAPOLI
Centro Direzionale, Is. F12 | VI Piano | Int. 68
Tel. 081 520 9150
Email avv.antoniolaudando@studiolaudando.it