Natale: la tredicesima è un diritto per colf, badanti e babysitter.

L’articolo 38 del Contratto collettivo per il lavoro domestico dice che “in occasione del Natale, e comunque entro il mese di dicembre, spetta al lavoratore una mensilità aggiuntiva”, e che questa matura “anche durante le assenze per malattia, infortunio sul lavoro, malattia professionale e maternità“.

Hanno diritto alla tredicesima tutti i lavoratori domestici, sia conviventi che non,  sia assunti a tempo pieno, part time  o che svolgono il proprio lavoro a “ore” e pertanto per  calcolare l’importo che il datore di lavoro è tenuto a corrispondergli sarà necessario tener conto di come viene svolto il lavoro domestico.

Per poter stabilire l’importo esatto da riscuotere, basta applicare la seguente formula: “retribuzione lorda mensile X numero di mesi di lavoro effettuati / totale mensilità”. Per poter inserire correttamente tutte le voci richieste, occorre conoscere nel dettaglio le seguenti informazioni:
Considerare il numero di mesi di lavoro effettuati.
Conoscere l’effettiva retribuzione mensile che è stata corrisposta.
Moltiplicare la retribuzione di ogni mese per i mesi in cui si è svolta l’attività lavorativa.
Il totale deve essere diviso per 12, ossia il numero di mesi che compongono l’anno.

Lo Studio Legale Laudando con sede in Acerra (Napoli), fornisce consulenza e tutela a Colf, Badanti e Babysitter su: straordinari non pagati, licenziamento, liquidazione, servizio notturno senza regolare maggiorazione, mansioni diverse da quelle previste dal contratto, giorno di pausa ignorato, ferie negate, denuncia del lavoro in nero.


BADANTE, COLF, O BABYSITTER?

DIFENDI I TUOI DIRITTI

COMPILA IL MODULO QUI SOTTO

arrow

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

Numero di telefono(richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Write a Reply or Comment